PRESENTAZIONE

RICERCA

DIDATTICA

MATERIALI

PUBBLICAZIONI

ATTIVITÀ

 

 

 

CARMELA MARIA SPADARO

Qualifica
Ricercatrice confermata di Storia del Diritto Medievale e Moderno

Recapito
Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento di diritto romano e storia della scienza romanistica “F. De Martino” - Facoltà di giurisprudenza

Storia del diritto medievale e moderno
Via Mezzocannone, 16 – 2° piano
80134 Napoli

Tf. 081.2534572
Tf. 081.2534541

spadarom@libero.it


PROFILO


Note biografiche

Nata a Bovalino (RC) il 28.5.1961. Laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli studi di Napoli “Federico II” con una tesi in Storia del diritto italiano dal titolo “Le rivolte del 1647. Ordinamenti municipali e dinamica dei ceti in Calabria Ultra”.


Curriculum Accademico

      a. attività didattica

Nel 1995 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia del Diritto Medievale e Moderno con particolare riferimento alla storia del diritto italiano, con una tesi dal titolo Società in rivolta. Istituzioni e ceti in Calabria ultra (1647-48).

Nel 1996 è vincitrice di una borsa post-dottorato presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”.

Nel 2000 è vincitrice di un assegno di ricerca presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Napoli “Federico II”.

Nel 2003 vince una borsa per collaborazione ad attività di ricerca presso la Facoltà di giurisprudenza della Seconda Università di Napoli.

Nel 2004 vince il concorso a 2 posti di ricercatore universitario per il settore IUS/19.

Nel 2008 è confermata nel ruolo di ricercatore universitario.

      b. attività accademica

Presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II” collabora alle attività didattiche della cattedra di Storia del Diritto Medievale e Moderno, Storia della giustizia, Diritto Comune.

Componente del PRIN “Giurisdizione ed economia pubblica e privata. Profili storici e comparatistici tra antico regime ed età contemporanea” (2006-08).

Coordinatrice del progetto di ricerca “Il governo della città. Magistrature e controllo politico a Napoli nell’Antico Regime”, presentato presso la Regione Campania per l’annualità 2007 ai sensi della L. R. n. 5 del 28.3.2002.

Relatrice al Seminario di Studi Storici “Scritture del, al, sul governo” presso la fondazione Giorgio Cini - Venezia, Isola di S. Giorgio Maggiore (2004): Genesi e ridimensionamento dei consolati di mare e terra nella corrispondenza borbonica.

Relatrice al convegno “Aspetti della Napoli ispanica nel XVI secolo” presso Istituto Cervantes di Napoli (2003): La cultura giuridica a Napoli nel secolo XVI tra dottrina e prassi.

Relatrice al convegno “Economia, società, cultura in Calabria nell’età di Ferdinando II” (Siderno 2004): Il modello amministrativo borbonico.

Relatrice al convegno internazionale di studi “Francescanesimo in Calabria” (Siderno-Gerace 2006): Corte angioina e Fraticelli.

Presentazione e coordinamento del convegno “Vendetta e giustizia. La faida in Calabria tra storia ed attualità” (Locri 2007).

Relatrice al Seminario di studi storici “La percezione del territorio: definizioni, descrizioni, direzioni, spazi” presso la fondazione Giorgio Cini-Venezia, Isola di san Giorgio Maggiore (2007): Calabria in chiaroscuro. Diari e bozzetti di vojageurs dell’Ottocento”.

Relatrice al Seminario di Studi storici “Lontano da dove: sensazioni, aspirazioni, direzioni, spazi" presso la fondazione Giorgio Cini-Venezia, isola di san Giorgio Maggiore (2008): Lontano dalla patria napoletana: l’emigrazione nei “ canti di dolore”.

Relatrice al Convegno internazionale “Dal monastero al convento. Vicende storice ed artistiche nell’area mediterranea nei secoli XII-XIV” (Cosenza-Gerace-Siderno, 2008): Angelo Clareno e Filippo di Majorca: etica francescana e modelli politici nel regno angioino di Napoli.

Relatrice al convegno “Terremoti del 1783 e 1908 a Messina ed in Calabria” (Messina 2009): Terremoti in Calabria ed interventi dei governi: 1783 e 1908.


Aree di interesse scientifico

Storia della giustizia e degli apparati giudiziari. Storia del processo. Storia giuridica, delle fonti e delle istituzioni in età medievale e moderna. Sovranità e confronto Stato-Chiesa. Cultura giuridica. Storiografia giuridica. Editoria giuridica.


Pubblicazioni principali

- Le “gravezze” dei Caracciolo e le “libertà” di Avellino, in Rivista storica del Sannio, Arte tipografica, Napoli 1994, I.

- Società in rivolta. Istituzioni e ceti in Calabria ultra (1647-48), Jovene, Napoli 1995, pp. 247.

- I conti della città. Il tribunale napoletano della revisione (1542-1802), Novene, Napoli 2003, pp. 357.

- Le Allegazioni forensi di Giuseppe Maria Galanti, in “Un illuminista ritrovato: Giuseppe Maria Galanti”, atti del Convegno Fisciano-Amalfi 14-16 febbraio 2002, cura di M. Mafrici e M.R. Pelizzari, ed. Laveglia, Salerno 2003, pp. 203-210.

- Consolati di mare e terra in età borbonica. Corrispondenze consolari tra Napoli e Trieste (1774-1778) in Quaderni giuliani di storia, anno XXVI n. 2, 2005, pp. 307-346.

- Corte angioina e fraticelli: il francescanesimo “politico” nel regno di Napoli, Atti del Convegno Internazionale di studi “IL francescanesimo in Calabria”, Rubettino , Cosenza (in corso di stampa).

- Magistrature cittadine e controllo della vita politica nella Napoli d’Antico regime in “Themis. Tra le pieghe della giustizia. Percorsi storici raccolti da A. Cernigliaro, Giappichelli, Torino 2009, pp. 55-73


         Copyright © 2009 sestus.it - Tutti i diritti riservati - Webmaster: Rosario Ago